Film Critic

 
Gaia Serena Simionati è un critico cinematografico che recensisce, presenta film e modera serate di cineforum con ospiti, registi e attori.

Il 27 e 28 Marzo 2019 presenterò il film IL PRIGIONIERO COREANO di Kim Kiduk nel cinema di via Carlo Goldoni angolo via Leopoldo Cicognara. Vi aspetto dalle ore 20.30 per commenti e discussioni oltre alla mia presentazione.

Il 06 Febbraio 2019 presenterò il film LOVELESS mentre il 06 - 07  Marzo 2019 FOXTROT nel cinema di via Carlo Goldoni angolo via Leopoldo Cicognara. Vi aspetto dalle ore 20.30 per commenti e discussioni oltre alla mia presentazione.


Il 16 e il 17 aprile 2018 curo e sono in giuria del Film Festival di Lugano. Vi aspetto alla proiezione del film Coffee e il Contagio a Cinestar ore 20.00.



Tutta un'altra vita di Alessandro Pondi

11 Settembre 2019

Il giuoco delle parti...
Sei un tassista, hai moglie e figli e una vita che non ti soddisfa.. Cosa faresti se il destino ti offrisse involontariamente e gratuitamente di diventare un'altra persona per una settimana? In realtà, per entrare a vivere in una villa che ha le sculture e i dipinti più brutti al mondo, seguiti da un sistema light follow, farebbe venir voglia di tenersi la propria di vita, ma così non è perchè Gianni non è un critico d'arte e a lui basta di sicuro la piscina, il prato "che si vede che è inglese" e la jacuzzi.

Grandi Bugie tra amici di Guillaume Canet

10 Settembre 2019

Menzogne e ironia, cattiveria e sarcasmo

La bravura di François Cluzet, la sua simpatia, le sue pose. Uno scivolo verso la comicità. La sinergia tra gli attori, la complicità, l'originalità di un team affiatato. Un lavoro corale riuscito.
La scrittura, l'eleganza delle idee, di uno script sagace, anche se presentato come sequel di
Piccole bugie tra amici.

76 VENEZIA_La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco

02 Settembre 2019

Il fascino della sagra di Paese

Maresco, come seguito a Belluscone, mette in scena Palermo. Una Palermo spesso in bianco e nero che diviene città e protagonista, ricca di contraddizioni e risvolti, macchiette e sicari, brave persone e criminali. Da tempo non si sentiva ridere così a crepapelle e di cuore tutti i numerosissimi giornalisti accreditati in sala Darsena per l'anteprima stampa. Una specie di capolavoro; denuncia e ironia, surrealismo e indagine d'inchiesta; formula vincente.

76 VENEZIA_Babyteeth di Shannon Murphy

04 Settembre 2019

Babyteeth
è un film sull'automedicazione e le droghe. E' un film sulla morte e l'amore. E un film sulle menzogne private e non. E' un film sui legami familiari e le loro distorsioni; vengono alla luce disfunzioni e tensioni già preesistenti, messi ben in atto da Tom Wallace, Ben Mendelsohn e Liza Sanlen. Il tutto è tratto da una rappresentazione teatrale della sceneggiatrice e attrice australiana Rita Kalnejas, che ha avuto la sua prima a Sydney nel 2012.

76 VENEZIA_Martin Eden di Pietro Marcello Trattato di fragilità

02 Settembre 2019

La vanagloria del narcisismo combattuta da letteratura e poesia
Un tuxido di attore: Luca Marinelli

"Chi costruisce prigioni si esprime sempre meno bene di chi costruisce la libertà"

Martin Eden è un poetico racconto, al di là di letteratura e poesia, il film trasmette una fortissima empatia al fruitore perchè insegna ai giovani d’oggi a non vivere di solo narcisismo, playstation, social media e grande fratello, ma anche a tornare a esplorare la profondità della creatività con le sue difficoltà intrinseche, che aiutano a diventare persone migliori.

76 VENEZIA_Mio fratello rincorre i dinosauri di Stefano Cipani

02 Settembre 2019

"Non giudicare sbagliato ciò che non conosci, cogli l’occasione per comprendere".
                                                                                                                     Pablo Picasso

Il film, MIO FRATELLO RINCORRE I DINOSAURI è un commovente racconto di una diversità, che da difetto collettivo diviene pregio di un singolo, valorizzando la sensibilità, la bontà, l'empatia che un bambino down può avere rispetto agli altri. Senza ambizioni estreme, è un film ricco d'amore, intelligenza, mai troppo poca per aiutare a diffondere consapevolezza, combattere gli hater e la disattenzione verso dolore, diversità e malattia.

76 VENEZIA_Collective di Alexander Nanau and An Endemic corruption

01 Settembre 2019

l 30 ottobre 2015 una tragedia ha avuto luogo al Colectiv Club di Bucarest, uccidendo 65 giovani e ferendone dozzine. Quanto accaduto ha portato a proteste pubbliche contro la corruzione e alle dimissioni del governo.

76 VENEZIA_American Skin di Nate Parker

02 Settembre 2019


"Great countries are Great because they do not kill you, but heal you. They are Great because they do not kill you, but they protect you. They do not take you to jail, but they liberate you".

76 VENEZIA_The new Pope di Paolo Sorrentino. Teosofia, zoccole e impudenza

01 Settembre 2019

La vanagloria del narcisimo
Sorrentino stupisce. Sorrentino delude. L'ambiguità è la sua panacea. Questi nuovi episodi presentati alla stampa, più  esattamente il secondo e il settimo, sembrano reiterare il già visto. Sempre lunghe inquadrature, eleganti come una porcellana cinese, ma come quest'ultima avventurate verso la fragilità.

76 VENEZIA_Ema di Pablo Lorrain

30 Agosto 2019

Se la creatività è femmina per antonomasia, in quanto la donna prima di tutto da la vita, perchè questo affascinante, indomito, creativo personaggio femminile non si fa bastare l'arte della danza che nutre con eleganza e dedizione per far valere la sua femminilità, invece di accanirsi su un bambino che non è a suo agio in una famiglia così particolare?
Diretto da Pablo Larraín e sceneggiato da Guillermo Calderón e Alejandro Moreno, Ema racconta la storia di una donna che, dopo il terribile evento che manda in frantumi la sua famiglia e il suo matrimonio, intraprende un rischioso percorso per ritrovare se stessa e ritornare padrona della propria vita.

76 VENEZIA_Seberg di Benedict Andrews

02 Settembre 2019

Fuori concorso, invece, è stato presentato «Seberg» di Benedict Andrews con Kristen Stewart.

76 VENEZIA_Adults in the room di Costa Gravas

01 Settembre 2019

Il film, ci racconta Costa Gravas, è iniziato nel 2007 quando l’ambasciatore francese mi ha detto la Grecia sarebbe finita in una catastrofe e che ne avrebbe scritto un libro. Sono così cominciate le mie ricerche, gli studi, il team per raccontare una tragedia annunciata

76 VENEZIA_Joker di Todd Phillipps_Diatriba tra follia e genialità

01 Settembre 2019

Cos'è la follia? E cos'è la genialità? Chi meglio di Joaquin Phoenix, qui solo solo Arthur Fleck, anima segreta di un Joker ante-litteram, poteva interpretare il ruolo di un uomo fragile ma violento, sensibile ma esasperato, affettuoso

76 VENEZIA_Il sindaco del rione Sanità di Mario Martone

01 Settembre 2019

Sappiamo tutti della genialità, dell'intrusione di Edoardo De Filippo nella vita, nelle fessure degli spiragli di umanità e non, della Napoli che visse la sua vita. Sappiamo tutti che il suo teatro era vita, in quella accezione straordinaria che la parola porta con sè.

76 VENEZIA_The officer and the spy di Roman Polansky

31 Agosto 2019

Meglio noto alla storia come l'affare Dreyfuss, il film J'accuse narra ai posteri sul grave caso di antisemitismo e avvenuto in Francia nell'800 che causò ripercussioni politiche con la Germania e un momento buio della storia francese e del suo razzismo.

76 VENEZIA_Marriage Story di Noah Baumbach

30 Agosto 2019

Commovente storia di una separazione e di come in un'equazione che diviene inversamente proporzionale, o una calamita repulsiva che inverte i poli che prima si attraevano ora si respingono. Come si possa discendere in basso in un vortice risucchiante, partendo da amanti, amici  una chimica appassionante iniziale è la domanda fatidica posta da questo intelligente film

76 VENEZIA_Ad Astra di James Gray

30 Agosto 2019

Formulata nel 1961 dall'astronomo e astrofisico statutinense Frank Drake, l'equazione di Drake (nota anche come equazione o formula di Green Bank) è una formula matematica utilizzata per stimare il numero di civiltà extraterrestri, esistenti in grado di comunicare nella nostra galassia.
Venne poi usata nei campi dell'esobiologia e della ricerca di forme di vita intelligente extraterrestri (Search for Extra-Terrestrial Intelligence (SETI). Di questo narra Ad astra che, per un assonanza latina lascia a casa il precedente "Per aspera", per veicolarlo tutto nel film.


Burning di Lee Chang-Dong

22 Agosto 2019

The aesthetics of the disappereance

148 minuti di intensità, suspance, originalità dove apparenza, essenza e sparizione lavorano come un triangolo delle Bermuda sullo spettatore, affossandolo, inghiottendolo e lavorando sulle percezioni e la magia della sparizione.

72 LOCARNO_The Nest di Roberto de Feo

14 Agosto 2019

Where is my mind? Iniziate con questo https://www.youtube.com/watch?v=5iC0YXspJRM

Se una scenografa si chiama Bocca, può davvero lasciare a bocca aperta nel costruire - ricostruire gli interni di una villa, quella all’interno del Parco Regionale La Mandria nei pressi di Torino, detta dei tre laghi, dove è stato girato The Nest?

72 LOCARNO_Terminal sud di Rabah Ameur-Zaïmeche

15 Agosto 2019

Terminl Sud è la storia di un ovunque al di sotto del Mediterraneo ma presto, se continua così, anche al di sopra.

72 LOCARNO_The cat in the wall di Mina Mileva e Vesela Kazakova

15 Dicembre 2015


Chi sa cos'è la gentrification alzi la mano. Ecco con questo film se ne spiegano in toto i cardini e i malfunzionamenti.

72 LOCARNO_Maternal di Maura Delpero

11 Agosto 2019


Quando di Maternal rimane solo l'aggettivo

72 LOCARNO_Bergmál Echo di Rúnar Rúnarsson

11 Agosto 2019

ECHO. Siamo un pò tutti Mr Bean. Soprattutto a Natale.

I film islandesi, come gli abitanti, vivono in una sana follia, forse a causa di mancanza di ore solari, se ne inficia l'integrità psico-fisica per toccare l'estrema libertà espressiva. E' il caso di questi 56 ritratti, anzi affreschi per restare in tema artistico, di natura sociologica antropologica sul Natale in Islanda qui narrati. Forse il miglior film artistico passato in concorso.

72 LOCARNO_The Young Observant e il senso giovanile di appartenenza di Davide Maldi

10 Agosto 2019

Interessante opera, The Young Observant -  in italiano L'Apprendistato - quella di Davide Maldi, seconda parte di una trilogia sulla gioventù, dopo Frastuono.

72 LOCARNO_Quanto Quentin? Once upon a time .. in LOCARNO Hollywood

11 Agosto 2019

Quanto Quentin sono bravi gli attori che scegli?
Quanto Quentin vi manca la Hollywood passata?
Quanto Quentin..



72 LOCARNO_Nimic di Lanthimos

09 Agosto 2019

Come fa un uomo in 11 minuti e 36 secondi a cambiarti radicalmente la giornata, lo stato d'animo, i pensieri? Se fossi una sonda mi inserirei nel cervello di Lanthimos per verificare con periscopio i suoi bizzarri e distopici andamenti sinoptici.

72 LOCARNO _7500 di Vallrath

10 Agosto 2019


Utile per chi vuole fare un corso di pilotaggio in cockpit, veloce e gratis, 7500 è il numero tra tutti che alcun viaggiatore vorrebbe mai sentire nominare da un pilota mentre è in volo.

72 LOCARNO _ 3 2 1 via _Cronofobia

08 Agosto 2019

Come to Locarno. DO THE RIGHT THING !!! Parola di Spike Lee.

Come diceva Spike Lee nel 1989 con il suo film, ora in pre-apertura
a Locarno, si da il via alla 72esima edizione del festival svizzero. Nonostante sia quasi ottuagenario, il più amato festival ticinese si mantiene in forma con il suo mega schermo, la piazza con 8.000 presenze, la libertà di programmazione, sorprese e camei, autori internazionali e giovani cineasti, con una nuova direttrice donna: Lili Hinstin e molti incontri, a tu per tu con star del calibro di Ilary Swank.

Broken di Mohammed Alatar_ "The Apartheid wall"

01 Agosto 2019
 
DI ISRAELE IN PALESTINA, DELLA SERIE...  QUANDO LA STORIA ANZICHE' PROCEDERE TORNA INDIETRO

If International Law was as strong as the Wall, there wouldn’t be one!
                                                               Il produttore Stefan Ziegler



The quake di John Andreas Andersen

15 Luglio 2019 

Oslo. 1904. Magnitudo 5,4 della scala Richter. Uno dei terremoti più devastanti colpì la città. Oggi come allora, dopo la strana morte di un ex collega mentre faceva delle ricerche in un tunnel, il geologo Kristian Eikfjord scopre che la città sarà presto l'epicentro di un terremoto ancora più violento di quello che la colpì nel secolo precedente.

Grande Bruttezza_La forza di un lifting a un muscolo che spesso non è il cervello!

10 Giugno 2016

Le grandi mancanze della “Grande Bellezza”
Io sono un'artista. Non ho bisogno di spiegare un cazzo.
                                                          
Talia Concept


Hotel Artemis_Homo Homini Lupus

25 Luglio 2019

Homo Homini LUPUS Ovvero la Fiera delle Banalità

E' vero che Artemide, meglio nota dai latini come Diana, era la dea della caccia e guerra.
E' vero che il pianeta langue.
E' vero che l'uomo se potesse ucciderebbe l'uomo, ma tutte queste tautologie assieme sono troppe. E rendono l'hotel della guerra, velato simbolismo, non si capisce se ironico o provocatorio, un diallelo che sfocia in truismo.

La vita Invisibile di Euridice Gusmão

25 Luglio 2019


L'INELUTTABILITA' DI ESSERE DONNE IN UN MONDO MASCHILISTA

Diretto da Karim Aïnouz e sceneggiato da Murilio Hauser, La vita invisibile di Euridice Gusmão racconta la storia di due sfortunate sorelle. Euridice ha diciott’anni, suona il piano e vuole una carriera di pianista, mentre Guida di venti accarezza un sogno romantico di un grande amore. Ambientato nella Rio de Janeiro del 1950, città che rimane solo nello sfondo, in quanto la pellicola è girata quasi sempre in interni claustrofobici e poveri, si narra il non ruolo delle donne, gestite da un padre padrone, prepotente e burbero.

Hakuna Matata e il Re Leone di Jon Favreau

10 Luglio 2019


Come potrebbe essere l'infanzia, cresciuti come orfani ed esiliati, da un suricato e un facocero? Di sicuro non priva di traumi e certamente riuscendo ad imparare alla svelta come il cerchio della vita sia qualcosa da cui non si può prescindere. Vita, morte, rinascita sono parte del gioco e Simba, il leoncino protagonista, con la forza dell'amicizia e dell'amore, riuscirà a riprendersi ciò che era suo e a vendicare la tragica scomparsa del padre, il re Mufasa, ritrovando l'amata Nala.

Midsommar di Ari Aster - I corvi volano a schiere, le aquile da sole

15 Luglio 2019

Partiamo dal meglio. Il punto di vista espressivo. In tal senso il film si distingue infatti per una certa visionarietà alimentata anche grazie all'ottima direzione della fotografia di Pawel Pogorzelski.

Mademoiselle di Park Chan-wook

16 Luglio 2019

Corea. Anni 30.  Visi femminili eburnei e pallidi come porcellane pregiate fin de siècle. Colonizzazione giapponese. Queste le coordinate spazio temporali visive di questo meraviglioso racconto ispirato da Ladra, il romanzo bestseller di Sarah Waters, trasferendone però la storia dalla Londra del 1862 al sud est asiatico.

Serenity di Steven Knight

10 Lug 2019

Serenity lavora sul doppio e sul suo contrario. Sul libero arbitrio e sulle scelte di ciascuno o del destino. Un film che evolve come fa spesso la vita, quando si arrota su decisioni che vengono poi rigirate come lo spiedino di un kebab.
Girato nell'isola che non c’è, Plymuth, un pò surreal, un pò Magritte, confonde lo spettatore, in modo onirico, con splendidi tuffi negli oceani, sterminate visioni di azzurri e cerulei, paradisi della non esistenza sfociando in un complesso philosophical thriller.

Call me by your name di Luca Guadagnino. Enigma di un pomeriggio d'autunno dove l'anima non ha sesso

25 Gen 2018

God definitely exists and strongly appears in an epiphanic rare 212 minutes in #Call me by your name
Consiglio preliminare.
Per la vostra salute emotiva e una felicità intrinseca, prima di leggere impostate questo sottofondo: https://www.youtube.com/watch?v=Sa07NDPRQuc

Dentro Caravaggio _ solo il 27 28 29 maggio

22 Maggio 2019

Dentro Caravaggio, distribuito da Nexo Digital, guida gli spettatori attraverso una lettura originale e accurata delle opere e della vita di Michelangelo Merisi (1571-1610). Diretto da Francesco Fei, prodotto da Piero Maranghi e Massimo Vitta Zelman con Marco Colombo e Francesco Melzi d’Eril è una produzione di Italia Classica, Skira Editore, Adler Entertainment.

#Rassegna Cinema Ebraico Israeliano #Cineteca Oberdan

04 Maggio 2019

Credo nei miracoli, ma il miracolo che amo di più e il caffè istantaneo      
                                                       
Laces


Si è aperta sabato 04 maggio, come avviene ormai da dodici anni, l'interessante rassegna di film ebraici e israeliani alla Cineteca Oberdan di Milano, la cui qualità di scelte da parte della direzione con Matteo Pavesi è da sempre una garanzia di successo, dovuto a sensibilità e passione.

Takara_ La notte che ho nuotato

15 Dicembre 2018

Solitudine, silenzio, poesia: organigramma quotidiano della vita d’artista.

Takara disegna. Takara fotografa. Takara tace. Takara osserva.
Chi se non un artista in nuce, ci vogliono narrare i due registi, in questo poetico ritratto di crescita di un bambino, totalmente a suo agio nell'universo nipponico e innevato dei grandi. Daniel Manivel e Kohei Igarashi compiono un atto perfetto di documentazione di crescita e creazione.

Dumbo: un capolavoro di umanità e accettazione delle differenze

27 Marzo 2019

L'ELEFANTINO rivisto da Tim Burton nella storia commovente di una diversità, intrapresa verso l'accettazione e l'originalità.

Les Invisibles

28 Marzo 2019

Il mondo visibile dei non visibili

L'universo si divide in due. Quelli che danno e quelli che prendono. Quelli che aiutano e quelli che sono aiutati. Spesso i secondi nemmeno si accorgono dei primi.


The Net. Il prigioniero Coreano di Kim Ki-duk

23 Settembre 2015

"Più forte è la luce, più grande è l'ombra"  

Non v'è dubbio che nelle opere di Kim Ki-duk, eccelso, potente, sorprendente regista sud coreano, per i pochi che ancora non le conoscono, si registri la presenza di Dio. Dio in quanto idea, che vive in forma, spirito e materia assieme. E' li.

13 FESTA di ROMA_Green Book

25 Ottobre 2018

GREEN BOOK
di Peter Farrelly


"Genius is not enough. It takes courage to change the people’s soul".
 

Quando c'è bellezza, sensibilità, eleganza, ironia, professionalità, cultura, simpatia e un pò di umanità allora si toccano i vertici.




La casa di Jack di Lars Von Trier

25 gennaio 2019

Che tortura..

Cosa può creare il fallimento di una scelta universitaria solo Dio lo sa: frustrazioni enormi, senso di onnipotenza, disturbi ossessivi compulsivi, un maniaco, persino un serial killer. Si perchè se Jack avesse fatto architettura invece di ingegneria tutto sarebbe cambiato, assecondando anzichè comprimendo, lo sviluppo della sua parte artistica.
 

Tintoretto al cinema. Un ribelle a Venezia di Pepsy Romanoff

20 Febbraio 2019

Tintoretto: il primo THINK BIG della storia dell'arte!

Jacopo Robusti (Venezia 1518/19 - 1594) meglio noto come Tintoretto, sarebbe davvero e giustamente felicissimo  oggi,  a cinquecento anni dalla sua nascita, di vedersi finalmente celebrato come uno dei giganti della pittura europea del XVI secolo, dopo tutto quello che ebbe a soffrire per affermarsi.


Captain Marvel_ Un pò Visitors. Un pò Wonderwoman

05 Marzo 2019 

Stupore e meraviglia
Un pò visitors, un pò wonderwoman: nostalgia anni 90

Captain Marvel è proprio, come dice il nome, una meraviglia. Di visioni, di scene, di dialoghi, di scorci fotografici. Chi avrebbe mai detto che da un fumetto immobile potesse nascere tutto questo: pianeti interstellari, donne al potere, corpi invincibili, pugni di fotoni. Proprio fantascienza. Soprattutto per la parte: donne al potere.

Il professore e il pazzo di P.B. Shemran - Farhad Safinia

15 febbraio 2019

Come creare il primo dizionario della storia Inglese?

Basta assoldare carcerati, volontari e chiunque ami leggere e non abbia molto da fare. Per quanto assurda, curiosa questa è una sceneggiatura particolarissima, dove bene e male sembrano convergere come un vetro che è sia concavo che convesso al tempo stesso.

71 Locarno Film Festival_BlacKkKlansman

05 Agosto 2018

BlacKkKlansman (PG) di Spike Lee
Stati Uniti·2018·DCP·Colore·135'·v.o. inglese

Il razzismo è tutta questione di Testa. Di capigliatura. O di C..o! Che a volte coincidono. Sembra che la storia si ripeta sempre. Ed è questa cronologica ripetizione di cazzate che interessa a Spike Lee, oltre che a Vico. 

Geniale e tragicomica visione del regista afro-amerIcano sulla pochezza dell'uomo (bianco), Trump incluso, in rapporto alle sue debolezze, paure e inferiorità.

 

GET SOCIAL
  • Facebook
  • Facebook
  • Facebook