FESTA DEL CINEMA ROMA Nevermind di Eros Puglielli

Pin It

20 Ottobre 2018

Dopo l'assegnazione del premio BNL del pubblico alla Festa di Roma ad un film italiano, Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis, ecco un'altra rivelazione: Nevermind.

Uno script divertente e improbabile, un cast di attori diretti benissimo da Eros Puglielli, una simpatica accozzaglia di anime e problemi, rende Nevermind una simpatica e gradevole sorpresa nella sua ultima proiezione alla festa del cinema nella sezione Alice nella città/ Panorama Italia.

Dovessimo paragonarlo a una corrente artistica, sarebbe sicuramente il surrealismo, non solo per i baffoni simil-Dalì di uno dei protagonisti che fornisce un'ottima interpretazione, quella di Gualtiero Burzi, ma anche per la kafkiana, onirica rivelazione di situazioni assurde.

Cinque storie si intrecciano in situazioni paradossali e il modo di narrare di Puglisi ha un approccio nuovo e tragicomico.
Molti gli attori e il produttori presenti in sala assieme al regista che, introducendo la pellicola, hanno confermato ed esternato la sinergia di positività che si è poi raccolta nelle due ore successive.

Il film conferma che i giovani italiani talentuosi ci sono, le idee pure, mancano solo i finanziamenti e la volontà politica di confermare con la cultura cinematografica che il paese può risorgere dalle proprie ceneri, anche per esempio partendo, cara Raggi, dall'illuminare i parcheggi, i viali dell'auditorium e togliere la spazzatura che li sovrasta, dato che il panorama internazionale è presente e si fa sempre la figura di quelli che arrivano ultimi.

 

GET SOCIAL
  • Facebook
  • Facebook
  • Facebook